venerdì 13 giugno 2014

POP MARKET: MISSIONE REGALARE UN BEL GIARDINO AL CHIOSTRO ARDIZZONE GIOIENI

Tutto pronto per un nuovo e imperdibile appuntamento con il PopUpMarket. Dal 13 al 15 giugno ( ore 17-23) presso il chiostro Ardizzone Gioeni di via Etnea 595, una speciale edizione "Sweet & Candy”





Oltre a design, handmade, oggettistica, riciclo creativo, vinili, accessori e curiosità di ogni genere realizzati dai migliori makers siciliani, ci sarà anchetanto food grazie alla partecipazione di Blanc à Manger e ai corsi “DecoLaB for Baby” di Tortidea: i bambini potranno decorare coloratissimi cupcakes.

Ma le novità non finiscono qui. Ci sarà un’area interamente green. Il chiostro Ardizzone Gioeni, grazie all’arte e al verde del PopUpMarket avrà un nuovo colore e stile.  Al suo interno, infatti, ci sarà un’enorme varietà di piante e fiori con la collaborazione di Punto Faro e il contributo paesaggistico del gruppo Aiapp (Associazione italiana di architettura del paesaggio). E poi, con un piccolo gesto il PopUp Market cercherà di rendere ancora più bella questa splendida location nel cuore del centro storico:  venerdì 13 e sabato 14 giugno ci sarà l’aperitivo “Feel The Garden/aperitivo ad occhi chiusi"promosso dall' AIAPP Sicilia per raccogliere fondi da destinare al ripristino del giardino del Cortile del palazzo Ardizzone Gioeni.

Senza poi dimenticare che il PopUpMarket è principalmente un market dal respiro metropolitano, l’unico nell’isola che vanta il supporto di DaWanda, la più grande piattaforma in Europa dedicata all’handmade e la cui collaborazione si conferma con un nuovo progetto “Sicily on DaWanda“, all’interno del quale verranno presentati due nuovi designer.

Altro appuntamento “british” da non perdere è quello in onore all’incontro di calcio Italia -Inghilterra: il 14 giugno alle ore 22.30 un “After show” ai Mercati Generali. Ed ecco qualche numero. Quaranta espositori, sette mostre e oltre quindici dj. Un’importante istallazione realizzata dalla Bottega Fantastica, per donare  alla città di Catania e a tutti i visitatori un grande segno di vitalità artistica. E tante altre sorprese che verranno svelate nei prossimi giorni.

“E’ una shopping experience insolita e divertente, per tre giorni all’insegna del relax e del glamour – spiega Sarah Spampinato, organizzatrice dell’evento e fondatrice dell’associazione culturale “Popup” – Uno shop temporaneo che gioca con la realtà e con la creatività. Stagione dopo stagione è cresciuto per qualità,  sperimentazione e attenzione alle tendenze, diventando sempre di più un luogo di confronto per i giovani talenti e brand provenienti da tutta la Sicilia e non solo”.

A completare il team del PopUpMarket ci sono Giuseppe Reina ( fashion editor e vintage blogge) e Daniele Spitaleri (architetto e design blogger) curatore dell’allestimento e delle mostre del Pop up Market: Mirella Cavallo, Paolo Mezzapica, Carolina Pappalardo, Enza Amato, Ass. Cult, Factory, Maria Josephina Cannizzaro, Felice De Pasquale
-- 

DESIGN MODA E CREATIVITA' DEL MEDITERRANEO AL MADEINMEDI 2014 TAORMINA

Un viaggio, tra arte e design, con video, performance e sfilate che, dal 2 all’8 giugno, ha trasformato la splendida Taormina in un laboratorio di creatività a cielo aperto. 

                                   

Si è così concluda la ottava edizione de il Madeinmedi, design & fashion week dedicata alla creatività del Mediterraneo.

L’evento, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Sicilia (Assessorato Beni Culturali, Dipartimento Beni Culturali e Parco Archeologico di Naxos) e dal Comune di Taormina.

Grandi protagonisti, sono stati gli alunni dell’Accademia Euromediterranea di Catania che hanno avuto l’opportunità di fare conoscere la loro creatività a nomi illustri del fashion system, scelti e coordinati da Alessandro Maria Polito: Alberto Salesi per la Camera Italiana Buyer Moda; il fondatore di White Milano, Massimiliano Bizzi; Mirko Rizzi per Marsèlleria Permanent Exhibition, Marsèll, Eurasia srl; Laura Bernasconi, fashion consultant per varie aziende del settore moda; Antonio Cappelli per Spazio Calabiana; Alessandro Baldi per Les Copains Uomo, Henry Cotton's, Monocrom k e Nikolas & Mark.


A sfilare,(giorno 6 giugno),sono state le collezioni moda dei diplomati dell’Accademia Euromediterranea: Sarah Anastasi ha presentato “Inside” ispirata alla cultura indiana; Silvia Vitali, con “Spirit 26”, ha rivisitato il “nude look” con sovrapposizioni soft e materiali hi-tech; Oriana Rinaldi, con “Toxic Hole” ha fatto sfilare creazioni ispirate a Dalì e alla sua straripante visione freudiana dell’uomo; Noemi Licciardello e il suo scenario futuristico in “Undefined”, collezione “sportswear total white di stilismo non convenzionale”; Luna Cuffari e la sua ricerca di fragranza perfetta in “Balmy Breeze”; Mariangela Castronovo, tra romanticismo e stile bikers, con “Ogeretla”; Stefania Parisi e la sua collezione ispirata alle saghe fantasy, tra giochi di ruolo ed armature, con “ArmorAmor”; Cristina Nicotra con “Cinquante” ha giocato sull’opulenta patinatura delle pin up contrapposta al bon ton della quotidianità statunitense; Carlotta Cosentino e il suo unico abito “Anxiety” presentato da un fashion film ispirato alle catastrofi naturali e al buio più profondo;Valentina Plumari parte, invece, da una frase di Fulco Pratesi “ Siamo più simili ad alberi che a transistor” e manda in passerella “Tr(e)e”; Francesca Passanisi con "Tedea" ha rivisitato in chiave moderna la tragedia greca di Medea con uno stile minimal e volumi maximal; Erika Alì con “Eureka” ha ricostruito la storia di una giovane archeologa, tra fango, ruggine e i colori della terra; Annalisa Coco e “Muñecas” ispirata a Frida Kalo, Aztechi e dreamcatcher; Giulia Ferrara con “Spaceless” ha portato il cubismo, futurimo e costruttivismo russo al Teatro Greco; Valeria Rosso e “The Glade” che amalgama natura e architettura 3D e infine Ilaria Blanda con “Deep Charmer” e la rinascita di una strana stella marina Gorgone.



Sabato 7 giugno, in passerella gli stilisti della Sood Generation: Antonio Attisano con i colori tenui e contrasti di pizzo nero in "Sinfonia n°4", Raffaella Rullini si è ispirata al pittore Claude Monet per "Ninfea Sognando Monet" e Rosa Vetrano ha portato in passerella i sentimenti delle eroine greche con "Thumos". A seguire il Défilé Internazionale con Nabila Jlassi, scelta come rappresentate de "Le Festival de la Mode de Tunis"; Arzu Kaprol dalla Turchia ha presentato la sua Atelier Collection "Digital Big Bang"; ha affrontato il delicato tema della "Primavera Araba" Rujji Collection dalla Libia - Performance Coreutico Teatrale;  con una collezione dal mood spaziale, "Nostromo", ha calcato la passerella Leyre Valiente dalla Spagna.



Grandi collaborazioni, inoltre, per questa ottava edizione del Madeinmedi con YKK, gruppo leader mondiale degli accessori da chiusura, “Le Festival de la Mode de Tunis” e la rete televisiva mondiale specializzata in moda, “Fashion One”. Media partner I Love Sicilia.



Di seguito alcune delle immagini degli stilisti dei neo diplomati dell'accademia e gli stilisti della Sood Generation.


ERIKA ALI'




SARA ANASTASI


ARZU KAPROL


                                                               NOEMI  LICCIARDELLO                      PH             DI VALERIO D'URSO                              

RAFFAELLA RULLINI
                                                                     
ROSA VETRANO






LEYRE VALIENTE


RUJII COLLECTION










ROSA VETRANO





ANTONIO ATTISANO


FINALE DI SFILATA, ARZU KAPROL

PH DI ROSARIO SEMINARA