sabato 28 novembre 2015

Opening Party H&M Catania

H&M, il marchio svedese celebre in tutto il mondo e sinonimo di “moda e qualità al miglior prezzo in maniera sostenibile”, ha inaugurato ieri sera per i privilegiati invitati e addetti ai lavori con un party exclusive, il nuovo punto vendita a Catania, aperto al pubblico stamattina in via Etnea 202, con una cerimonia in pieno stile H&M.



A scandire le note della serata, un giovane gruppo gli Etna+ Jhon Thiele che hanno fatto scatenare tutte le fashion victims, blogger e presenti impazziti per accaparrarsi il pezzo più cool, con il 20% di sconto.

“La storia di H&M in Sicilia è iniziata nel maggio 2009 con l’apertura del nostro primo store a Catania nel Centro Commerciale Katanè. Nel novembre dello stesso anno abbiamo inaugurato due nuovi negozi a Palermo in via Ruggero Settimo e presso il Centro Commerciale Forum. L’anno successivo, a marzo 2010, abbiamo rafforzato la nostra presenza a Catania e provincia in due centri commerciali, Porte di Catania e Centro Sicilia. Domani festeggeremo l’apertura di questo nuovo punto vendita, il decimo in Sicilia, il quarto in provincia di Catania, raggiungendo così quota 137 negozi in Italia”, dichiara Dan Nordstrom, Country Manager H&M Italia.

Il nuovo negozio si sviluppa su una superficie di circa 1.500 mq. La clientela femminile potrà scegliere tra capi coordinati per tutti i giorni, proposte per il tempo libero, il denim e la linea Divided per le ragazze più giovani. Il primo piano è interamente dedicato all’uomo con una selezione di capi classici, proposte per uno stile più informale, la linea sportiva, l’intimo e gli accessori.

Di seguito alcuni scatti del party...naturalmente non ho saputo resistere nell'indossare abiti e accessori...


















lunedì 23 novembre 2015

Save the date- Venerdi 27 Novembre- Barbie Loves Salvo Filetti - Gigi Tropea Store







Un evento da non perdere. Venerdi 27 presso lo Store di Gigi Tropea di Viale Africa, saranno protagoniste le barbie "styling-zzate" dal creativo catanese Salvo Filetti.

"Barbie Loves Salvo Filetti" è la mostra realizzata in collaborazione con L'Oreal e Mattel che ha fatto il giro delle capitali europee e della stampa nazionale e internazionale, da Repubblica a Vogue.it, sorprendenti i 23 look capelli creati per la bambola più famosa del mondo.
Barbie cambia completamente taglio e colore, interpretando sia le acconciature più "chic" che le versioni più "sauvage".








H&M conquista il cuore pulsante del centro storico di Catania- 26 Novembre apertura dello store




H&M, una tra le più grandi aziende di moda al mondo, conosciuta per il suo business concept “moda e qualità al miglior prezzo in maniera sostenibile”, è felice di annunciare l’apertura di un nuovo punto vendita a Catania. Il negozio aprirà il 26 novembre 2015 alle ore 11.00 in via Etnea 202, con un’inaugurazione in pieno stile H&M. 

Ulteriori informazioni saranno divulgate a ridosso dell’apertura. H&M ha fatto il suo ingresso nel mercato italiano nel 2003 e ad oggi conta 135 punti vendita nel nostro Paese. 

Attraverso i suoi negozi, H&M offre un’ampia gamma di prodotti ed è fonte d’ispirazione per i clienti che ogni giorno possono trovare le ultime tendenze di moda per creare un loro stile personale. 

H&M offre moda e qualità al miglior prezzo, ma non a qualsiasi prezzo. 

Per questo motivo H&M lavora duramente ogni giorno per rendere più sostenibili i propri prodotti e l’intero settore della moda, dalla coltivazione del cotone fino alla raccolta degli abiti usati per dar loro una nuova vita. Ad esempio, H&M è stato il primo brand di moda a lanciare un progetto di raccolta degli abiti usati a livello globale. In Italia sono stati raccolti finora 1.280.000 kg di indumenti usati. 

Per i consumatori sarà possibile consegnare i propri abiti usati e i prodotti tessili anche nel nuovo punto vendita di Catania.

venerdì 25 settembre 2015

Marella Ferrera firma i costumi di “Pastorale”

Ancora teatro, quest’anno, per la “stilista-costumista” Marella Ferrera che firma i costumi di Pastorale, sesta sinfonia di Ludwig van Beethoven, ultima creazione del regista-coreografo Micha Van Hoecke, con la direzione musicale di Marco Alibrando, produzione del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, in prima assoluta domani sera al Teatro Antico di Taormina alle ore 21,30 ed in ripresa nella “Città dello Stretto” dal 8 al 11 Ottobre.




“Pastorale più espressione del sentimento che pittura”, così il geniale compositore tedesco che in questa sinfonia vuole esaltare il rapporto intimistico tra uomo e natura che nello spettacolo di Van Hoecke prende forma grazie allo straordinario Balletto del National Theatre di Belgrado, all’ensemble Poiesis e al celebre ballerino francese Denis Ganio.
Un messaggio preciso per staccarsi da “un mondo sempre più appiattito nel consumismo” che deve tornare alla leggerezza della poesia attraverso uno “sguardo più semplice”.

 “Quadri” come dipinti si compongono nell’aria, sentimenti per la natura narrati attraverso forme e colori; la tempesta esprime un carattere deciso, trame tagliate al laser, ricami ispirati ai fulmini; cieli plumbei con squarci di luce intorno alla “strega”; una vendemmia dai toni morbidi e campestri.

Il sentimento della natura si fa musica e danza ma anche architettura e pittura nei contemporanei arredi di scena di Paola Lenti.

Uno spettacolo da non perdere che non mancherà di suscitare grandi emozioni nel pubblico che affollerà la cavea del teatro emblema della Sicilia antica.







giovedì 27 agosto 2015

Le spose dimenticate di Marella Ferrera per la Cantantessa Carmen Consoli

Dopo cinque anni di assenza, Carmen Consoli torna il 30 agosto al Teatro Antico di Taormina in una serata che vuole celebrare la donna.
Accanto a lei, oltre alle ormai collaudate Luciana Luccini al basso e Fiamma Cardani alla batteria, anche le Malmaritate, gruppo musicale tutto al femminile, nato nel 2013 e da allora impegnato nella lotta contro il femminicidio, che ripercorrerà insieme alla Cantantessaparte del suo repertorio in una elettrizzante e contaminante commistione di suoni.

Undici donne sul palco “ingabbiate” dalla stilista Marella Ferrera in ragnatele di ricordi, tessute a telaio come un tempo vissuto ed ancora da vivere… come 
Spose dimenticate” in abiti bianchi di morte e di vita, ingialliti dal tempo; abiti traditi, feriti ed offesi, enfatizzati dalle macro strutture di capelli dell’ hairstylist Salvo Filetti e dal trucco segnato dal tempo del make up artist Maurizio Calcagno.

Dai “baùli” dell’Archivio Storico MF, tessuti antichi e pregiati raccontano l’Isola, abiti in pizzo-patchwork, intrecci in spago, macramè e filet.

Spose  “sospese” ed eteree che si elevano verso il cielo,presenti ed assenti, “riportate” in terra dalle cromie: dal bianco della pietra di Noto al nero della pietra lavica dell’imponente Etna; una “palette” che passa dai Templi di Agrigento alle terracotte da scavo. 

Suggestioni di una terra fatta di sofferenza e di un amore che non c'e'piu'.. 

                                         

                                        

giovedì 23 luglio 2015

TAO AWARDS 2015- TAORMINA- IL MADE IN ITALY CATTURA L'ATTENZIONE DEI MERCATI ESTERI

Otto sfilate di moda, ventidue premiati e un Teatro Antico in versione glamour, gremito di pubblico: questi i numeri della serata di Gala dei Tao Awardsper la seconda edizione di Taomoda, la kermesse di moda, design, arte e cultura, organizzata dall’Associazione Talenti & Dintorni e diretta da Agata Patrizia Saccone, con il patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana e la sinergia con White Milano e Progetto Time.
In occasione del Gala – presentato da Cinzia Malvini e da Francesco Lamiani – lo storico palcoscenico taorminese si è tramutato in passerella ospitando esclusive creazioni di moda, dalla capsula di grande effetto proposta da Fausto Puglisi, alle collezioni di Luisa Beccaria, Elisabetta Franchi e Stella Jean, a cui si sono aggiunti la nuova linea di Ultrachic creata da Viola Baragiola e Diego Dossola, i gioielli di Roberto Coin, l’eyewear Italia Independent, la fantasia dell’hair stylist Toni Pellegrino per le acconciature di Toni&Guy – sulle modelle truccate da Menea – fino alle uniformi di Meridiana, dalle sue origini ad oggi, al culmine di una performance di danza della coreografa Fia Di Stefano.
Inoltre, nella cornice di TaoModa, si è registrata un’altra tappa importante per l’industria della moda italiana, con l’annuncio della nascita in Sicilia del nuovo hub di Herno, leader nazionale e brand mondiale nella produzione di capispalla di lusso. È stato proprio l’amministratore delegato Claudio Marenzi, presidente anche di Sistema Moda Italia – premiato con il Tao Awards Imprenditoria – ad annunciare il compimento entro il 2015 del progetto siciliano, attraverso la sinergia con la San Lorenzo Confezioni di Filippo Miracula, a San Marco d’Alunzio (Me), che gestirà una rete di laboratori di ricerca e innovazione lungo la fascia del Parco dei Nebrodi. Un progetto con importanti ricadute occupazionali: 100 persone impegnate direttamente e circa 450 con l’indotto. 
Sempre in ambito moda assegnati inoltre i Tao Awards (creati da Gi.Val. su pietra lavica dell’Etna su cui si erge un disco d’argento): al top model Simone Susinna, volto delle campagne Dolce & Gabbana e Tod’s; a Chiara Croce di Farfetch; al presidente della Russian Buyers Union Elena Bugranova. Per Italia Independent ha ritirato il riconoscimento uno dei tre fondatori del Gruppo, Andrea Tessitore. Speciale Premio Manager 2015 ad Antonella Bruno di Lancia.
Triade tutta al femminile per i Tao Awards Giornalismo, sul palco taorminese sono salite: per la Tv Maria Luisa Busi, caporedattore di Tv7 Rai1; per gli Autori Paola Cacianti, ideatrice del programma Rai “Top – Tutto quanto fa tendenza”; per l’Editoria Maria Elena Viola, direttore di «Gioia».
Il cinema è stato invece protagonista con il Tao Awards assegnato a Giorgio Pasotti, attore e regista alla sua opera prima con “Io, Arlecchino”. Altro regista, ma premiato per la carriera, Alberto Sironi, conosciuto per aver diretto tutti gli episodi della fiction “Il Commissario Montalbano”. 
L’universo della musica ha visto premiato Lorenzo Fragola, che sul palco di TaoModa ha annunciato in anteprima la tappa conclusiva del suo tour: ad Acireale il 20 dicembre. Per “Musica e Sociale” riconoscimento a Marco Massa che ha inaugurato la serata di Gala con un tributo a Pino Daniele. 
Alla scrittrice Giorgia Garberoglio il Tao Awards “Progetto Lancia”, in quanto prima classificata al concorso letterario Ypsilon Tellers indetto insieme con Feltrinelli. Per la Medicina invece riconoscimenti al francese Jean Michel Gracies e all’italiano Michele Vecchio, che rappresentano le rispettive nazioni nell’ambito di un gruppo di ricerca internazionale in Neuroriabilitazione. 
Infine a Ivana Laura Sorge il Tao Awards Talent Design per i suoi arredi outdoor “Ray of Sunshine”, mentre a Danilo Arigò il Tao Awards Photography per il suo scatto “Il riposo del viaggiatore”. 
TaoModa 2015 si è concluso ieri (20 luglio) con la presentazione degli abiti realizzati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Catania, che saranno collocati all’aeroporto di Catania, negli spazi “Hub-Norma” della Sac.


Beppe Angiolini, Chiara Croce e Pancrazio Parisi

Fausto Puglisi e Patrizia Agata Saccone

Fausto Puglisi con la Famiglia Parisi

Italia Indipendent

Indipendent

Indipendent

Lorenzo Fragola 

Stella Jean


Tony Pellegrino

 

venerdì 3 luglio 2015

MILANO MODA GRADUATE 2015: 11 ALLIEVI DELL'ACCADEMIA EUROMEDITERRANEA DI CATANIA

Il 2 luglio 2015 l'Accademia Euromediterranea di Catania sarà presente alla prima edizione di Milano Moda Graduate, la nuova manifestazione annuale promossa da Camera Nazionale della Moda Italiana, in collaborazione con Triennale di Milano e Piattaforma Sistema Formativo Moda.





Gli studenti Harim che voleranno a Milano per partecipare all'evento sono in tutto 11, i diplomati reduci dal scucesso del Madeinmedi: Elisa Cona, Francesca Gangemi, Fabiola Longhitano, Federica Rao, Valentina Mauro porteranno ciascuna un look della loro collezione; con il proprio Portfolio Marzia Giselle Sapienza, Manuela Indaco, Sofia Noemi Sgrò; con il fashion film Benedetta Pellizzeri e Tatiana Lisi; con il jewel film Sanad Atia.

L'evento nasce con l'obiettivo di promuovere e celebrare il lavoro di eccellenza delle scuole di moda italiane con un'intera giornata dedicata agli studenti di moda e design, aperto al pubblico.

Milano Moda Graduate - aperto al pubblico e trasmesso in live streaming sui siti di Cnmi e Vogue Talents - porta alla ribalta 14 istituti. Tra questi, non poteva mancare l' Accademia Euromediterranea. "La nostra partecipazione al Milano Moda Graduate rappresenta un importante traguardo per l’Accademia e i suoi studenti - dichiara Gabriella Ferrera, presidente Harim - un momento per riaffermare ancora una volta quanto creatività, talento e collaborazione con le aziende del distretto tessile siano necessari per ridare luce al panorama produttivo del Made in Italy in generale.

La giornata sarà scandita, a partire dalle 9.30, da una serie di sfilate nel Salone d'Onore della Triennale, in via Alemagna 6, che culmineranno alle 20 con uno show dei "Best of" realizzati dagli allievi, i cui abiti e accessori faranno da cornice a una installazione all'interno dell'edificio. Il programma prevede inoltre, alle 18.30, un talk presso il Teatro dell'Arte, con la partecipazione di esponenti del fashion system. In chiusura, party con dj set nel giardino della Triennale.



-- 

mercoledì 24 giugno 2015

Save the date- Suggestioni Barocche nell'arte contemporanea- 28 Giugno- 31 Luglio Noto


TaoModa 2015- protagonista all'expo di Milano


TaoModa protagonista a Expo Milano. Tra le più rilevanti del Sud Italia, la kermesse - che si svolgerà a Taormina dall’11 al 18 luglio abbracciando moda, design, cultura, imprenditoria e spettacolo – è stata presentata  giovedì 18 giugno  in anteprima all’Esposizione Universale di Milano, al Padiglione Italia. La rassegna è stata organizzata, tra l’altro, con il patrocinio di Camera Nazionale della Moda Italiana, Expo Milano, Regione Siciliana (assessorati alle Attività Produttive, ai Beni Culturali e Ambientali, del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo) Confindustria Catania, Distretto Turistico della Regione Siciliana - Antichi Mestieri Sapori e Tradizioni Popolari Siciliane, Comune di Taormina, Taormina Arte, Parco Archeologico di Naxos. 


Nel corso dell’appuntamento meneghino a Piazzetta Sicilia - location progettata dall’Architetto Laura Galvano - la bellezza e l’eleganza sono state protagoniste proprio alla vigilia della Milan Fashion Week. Special guest il Presidente onorario della Camera Nazionale della Moda Italiana Cav. Mario Boselli e il fondatore di White Milano Massimiliano Bizzi. I premiati delle altre categorie dei prestigiosi Tao Awards saranno annunciati successivamente, durante la conferenza stampa in programma a Taormina il prossimo 7 luglio nello straordinario Palazzo Calanna-La Baronessa. «Numerosi i nomi del mondo della moda, del giornalismo, della televisione, dell’imprenditoria – ha detto Agata Patrizia Saccone – che saranno presenti sul palcoscenico del Teatro Antico di Taormina per la notte dei Tao Awards. Per quanto riguarda la scelta di presentare in anteprima la rassegna Taomoda nella capitale italiana del fashion nell’anno di Expo, ritengo costituisca un valore aggiunto e una forma di rispetto per l’eccellenza del Made in Italy».
In assoluta tendenza con Expo 2015 “Nutrire il pianeta, energie per la vita”, Taomoda ha presentato in esclusiva la Papermilk, la carta morbida al tatto, ricavata da fibre del latte e mescolata a una percentuale di cotone, prodotta dal Gruppo Cordenons che sarà protagonista della rassegna a Taormina.
«TaoModa – continua Agata Patrizia Saccone – è un link tra la Sicilia e l’Europa, che instaura sinergie imprenditoriali, promuove le risorse dell’Italia, è vetrina di prim’ordine che offre spazio alle eccellenze così come ai talenti. Il settore trainante della moda, in grado di innescare un indotto economico ragguardevole, grazie all’appeal del made in Italy, trova riscontro nella realtà siciliana della manifattura che ha consentito, ad esempio, che a San Marco d’Alunzio, in Sicilia, nascesse un polo tessile di prim’ordine, la San Lorenzo Confezioni». L’imprenditore artefice,Filippo Miracula, sarà tra gli ospiti di TaoModa a Expo. Di ricadute positive sul lavoro si parlerà anche al cospetto della rappresentanza sindacale, presente a Milano pure il segretario generale della Cgil di Catania Giacomo Rota. Inoltre, nell’anno in cui si celebra il color Marsala, derivato dal vino liquoroso prodotto in Sicilia e proclamato da Pantone colore 2015, TaoModa, in linea con i tempi e nel rispetto di quelli che sono i temi di Expo, premierà a Milano insieme al Presidente del Gal Terre dell’Etna e dell’Alcantara Cettino Bellia un’etichetta vitivinicola dell’Etna, il “Fischetti Wine”.
 Tra gli ospiti che intervenuti: il presidente della Fondazione Ordine Architetti di Catania Paola Pennisi, il deputato dell’Assemblea regionale Siciliana Concetta Raia, l’assessore al Welfare del Comune di Catania Angelo Villari, Josephine Pace di Confindustria, Matteo Suardi del Gruppo Cordenons, Toni Pellegrino e Cheah Ai May Gina Charity del gruppo Toni&Guy, l’esperta di comunicazione Susanna Bonati, Francesca Catalano dell’Andos, Adriana Santanocito ed Enrica Arena di Orange Fiber.

lunedì 15 giugno 2015

MadeinMedi, la storia della moda a Catania lunga nove anni







"Si riconferma come l'unico evento in grado di parlare e raccontare la moda. Sono orgogliosa di far parte della "famiglia" dell'Accademia euromediterranea Harim di Catania, come docente di Fashion Stylist e collaboratrice come stylist da anni,in prima fila alla sfilata conclusiva del Madinmedi 2015. Evento che ha visto protagonista la moda, quella vera, new fashion designer e new talents del mediterraneo, alla presenza di ospiti prestigiosi del mondo del fashion system".

Un viaggio, tra arte e design, con video, performance e sfilate che, dall’8 al 13 giugno, ha trasformato il sontuoso palazzo Biscari di Catania in un contenitore di creatività e professionalità.

Grandi protagonisti di questa edizione sono stati i ragazzi dell’Accademia Euromediterrana di Catania che hanno avuto l’opportunità di fare conoscere la loro creatività a nomi illustri del fashion system. A visionare, infatti, le collezioni dei ragazzi sono stati il cavaliere del Lavoro Mario Boselli, presidente onorario della Camera nazionale della Moda Italiana che ha anche tenuto un seminario dal titolo “Il presente e il futuro della moda italiana nel mondo”, incontro moderato da Nino Graziano Luca; Roberto Portinari, segretario generale della Piattaforma Sistema Formativo Moda ed il Dott. Mario Dell'Oglio, presidente della Camera Italiana Buyer Moda. Media partner Glamour, DModa, Fashion One e I Love Sicilia.

Ad accogliere gli spettatori della serata conclusiva della design & fashion week, l’avveniristica installazione per YKK "Color Block" realizzata dagli allievi dell’Accademia Euromediterranea, la mostra “Jewel Graduate” con l’esposizione delle preziose creazioni di Sanad AtiaRossella MargaglioRoberta Ruggeri e la stampante 3D by 3D Store Catania con la realizzazione live di un gioiello in resina progettato dagli studenti del III anno di Jewel Design dell'Accademia.

E veniamo alla sfilata che ha portato in passerella le migliori creazioni degli studenti della fashion school siciliana. Il lato oscuro delle persone è il punto di forza da cui è partita Martina Alessandrello per la sua collezione “Erzsébet”. Streghe cieche che, accecate dal proprio ego, perdono la diritta via scegliendo poi direzioni innaturali. In passerella una giovane donna che gioca con maxi strutture per spalline maestose. E’ una retrospettiva la collezione “Cutless” di Caterina Bambara: una visione avveniristica del proprio viaggio interiore: mood sportivo ma con anima glam: armatura geometrica che richiama i frammenti di vetro. E’ invece il colore il protagonista indiscusso di “Metamuse”, fashion designer Elisa Cona. Un total look che oscura l'identità della donna. Assenza di aderenze ma forte presenza di tagli su differenti lunghezze e linee pulite. Tagli classici su tessuti tecnici e sportivi giocano con tonalità sporche. Il total look completa gli outfit rendendoli decisamente dinamici su uomini candidi come la neve di quei paesi amati da Francesca Gangemi e rielaborati nella sua collezione "Es". La filosofia, la cultura ed il modo di intendere la vita in Giappone ispirano totalmente Manuela Indaco. Delicatezza e candore, misto a meraviglia e tristezza. I ciliegi in fiore del lontano Paese del Sol levante sono la sua fonte d'ispirazione per “Hanami”. Il Sole, invece, si riflette sui corpi delle donne vestite da Fabiola Longhitano con outfits che giocano con aperture e lunghezze e forti contrasti cromatici: “Take a bow” (dalla canzone della indomabile regina, Madonna). “Jabberwocky” è il nome della collezione di Valentina Mauro, come la poesia presente nel secondo libro firmato da Lewis Carroll. Ma non una semplice poesia. Alice può leggerla solo se riflessa allo specchio. Shanghai ed i suoi grattaceli. La loro luce nel buio della notte. L'architettura ed il design orientale sono egregiamente espressi nel quartiere The Bund. Chiarezza stilistica, modernità e geometria in un elegante equilibrio. Il gusto minimal del design levantino è la chiave di lettura della collezione firmata da Marzia Giselle Sapienza per il Madeinmedi 2015, così come l'influenza fantascientifica del Cyberpunk: “Shanghainese Bund”. E per concludere con i giovani stilisti dell’Accademia, Dalilà di Sofia Noemi Sgrò: un omaggio alla sorella maggiore che l'ha guidata e continua a farlo nella presa di coscienza di un pensiero politico che spera in una liberazione del nostro Paese da uno stato padrone. Una collezione invernale che, basandosi sul pensiero patriottico, gioca con lo stile degli anni '50 e con le linee stilistiche delle divise militari. Colori scuri con, però, una presenza di tonalità più chiare per dei looks che coprono una donna forte. A completare la collezione, conturbanti accessori dipinti a mano, dai richiami floreali.  Basic colors per gli outfit proposti da Federica Rao. Qui regnano solo tre tonalità, dove la gradazione di mezzo è il punto di contatto tra i due estremi cromatici. Tessuti tecnici mischiati ad altri ci regalano una collezione invernale su altezze battagliere e su accessori che censurano l'identità umana.Durante la sfilata degli allievi Harim sono stati proiettati i fashion film di Tatiana LisiBenedetta Pellizzeri ed i jewel film di Sanad Atia, Rossella Margaglio e Roberta Ruggeri.




Fabiola Longhitano



Federica Rao

Francesca Gangemi

In passerella anche le creazioni di Antonio Attisano, per la categoria Sood Generation: Sinfonia n° 5, è una riflessione estetica sulla Bellezza, linee essenziali che si curvano sinuose ad esaltare la silhouette, delineando un'icona. Immagine a cavallo tra passato e futuro, resa esclusiva dalla scelta del prezioso satin e dall'abbigliamento di tessuti diversi nell'anima, come l'ecopelle e l'organza. E ancora, per l’International Fashion Show dalla Libia Rujji Collection, dall'Egitto Shahira Fawzy, dalla Spagna Moisés Nieto, protagonista della Fashion Week di Madrid e finalista della Vogue Spagna Who’s On Next 2015.




Antonio Attisano




“Il parterre di questa edizione è stato davvero notevole con ospiti di alto livello che hanno ritirato i premi del Madeinmedi - dichiara Marco Aloisi, producer dell’evento – La nostra scommessa è quella di portare sul mercato italiano ed internazionale delle novità, giovani stilisti che possano dare continuità al grande fenomeno del Made in Italy”.